• Redazione Traguardi

Piano Velardi-Segala, Traguardi: le proposte sul tavolo ci sono già. Votiamole invece di fare a gara

Il movimento civico sul piano per liberalizzare la musica in città, dando nuovo slancio agli esercenti per sostenere la ripresa: ci sono due proposte di Traguardi già pronte, una sugli artisti di strada, ferma da tre anni, l’altra sul regolamento per gli eventi in bar e negozi. Noi lavoriamo per preparare la ripresa, qualcuno invece continua a pensare solo ai titoli dei giornali.


«Una finestra di tempo, almeno fino a fine anno ma estendibile in base all’evolversi della situazione, per introdurreprocedure semplificate per autorizzare i plateatici, anche più distanti dai locali rispetto a quelli ordinari, e l’organizzazionedi piccoli eventi con musica, in deroga ai regolamenti attuali. Ovviamente nel rispetto delle norme della Fase 2 e delle indicazioni che nei prossimi mesi Governo ed enti locali forniranno ai cittadini. Sono queste leprime proposteche Traguardi ha elaborato per la ripresa post-emergenza coronavirus» spiega Tommaso Ferrari, consigliere comunale di Traguardi. «Proposte semplici e concrete, presentate dal nostro movimento già una settimana fa e riprese da diverse testate online, che con una certa sorpresa abbiamo visto “adottate” dall’assessore Segala e dal consigliere Velardi. Non è la prima volta, e non ci stupiamo, ma pensiamo che in questa fase occorra più collaborazione e meno protagonismo»


«Alla commissione per l’emergenza di cui anche io faccio parte proporremo anche di riprendere in mano il “regolamento per gli artisti di strada”, presentato da Traguardi ormai due anni fa e mai approvato dal Consiglio comunale. In questo momento sarebbe un modo per lanciare un salvagente a una vasta categoria di artisti impossibilitati ad esibirsi in condizioni normali, e che non hanno idea di quando potranno tornare a farlo. Un modo per tendere la mano a un mondo dimenticato durante l’emergenza, e per contribuire a dare nuova energia alla nostra città dopo i mesi di lockdown. Su questo Traguardi ha già lanciato una petizione online, e confidiamo che il regolamento venga presto approvato. Meno carte e meno vincoli per chi desidera tornare a far risuonare Verona, pur senza venir meno al rispetto dei cittadini. Che però, ne siamo sicuri, accoglieranno la musica nelle vie della città con entusiasmo dopo il silenzio spettrale degli ultimi mesi. Vogliamo una città che torni a vivere, ma senza anarchia!»


«Ancora una volta dobbiamo dirci onorati per l’attenzione certosina con cui il consigliere Velardi studia le nostre idee – conclude Pietro Trincanato – e siamo felici di constatare che le considera così brillanti da farle sistematicamente proprie. Ma restiamo convinti che gli originali siano preferibili alle copie! Scherzi a parte, forse sarebbe meglio utilizzare la commissione per l’emergenza coronavirus per lavorare sulle proposte che le varie forze presentano, approvandole, invece di fare a gara per intestarsi ogni idea buona. Così lavora una Politica responsabile, il resto è solo bassa propaganda».

30 visualizzazioni
Info

Piazza Santi Apostoli 6, 37121 Verona

C.F.: 93275900236

info@traguardi.org

Social
  • Facebook
  • Instagram
  • Black Icon YouTube

© 2019 by Traguardi